Statistiche
Visite Oggi: 31
Visite Ieri: 201
Visite nel mese: 4953
Visite totali: 402125
Stats dal: 2002-01-01
Social
Home

Lo scopo dell' Associazione

Lo scopo dell'AIPC, in breve, e' riassunto dal secondo Articolo dello Statuto dell'Associazione:


AIPC si propone di promuovere, divulgare e diffondere lo studio, la conoscenza e le tecniche di coltivazione delle piante carnivore (...). L'associazione AIPC e' apolitica e apartitica, non ha scopi religiosi e non persegue fini di lucro.

Come e perche' l'AIPC nacque e' sintetizzato in questo breve articolo apparso sulla rivista "Gardenia", scritto da Marcello Catalano, uno dei principali fondatori dell'AIPC:


"Il primo gennaio 1998 nasceva la prima associazione italiana di amatori di piante carnivore.

Facendo un passo indietro, nel 1972 nacque il Carnivorous Plants Newsletter, che divenne in seguito il bollettino ufficiale della Associazione Internazionale Piante Carnivore, con sede in California. Da quel momento, sia in Europa che nel resto del mondo, quasi ogni Paese ha assistito negli ultimi trent'anni alla nascita di un'associazione che riunisse tutti gli appassionati di queste strane piante.


In Italia qualcosa e' cominciato a nascere circa dieci anni fa. Gruppi sporadici di entusiasti, sparsi un po' ovunque per la Penisola, cominciavano ad entrare in contatto tramite annunci su riviste di giardinaggio o contatti con amici di amici...

Certo eravamo tutti disorientati. Informazioni vaghe sulla coltivazione, assenza di libri in italiano sul tema, lontananza geografica fra i pochi appassionati e difficolta' di reperire piante sane e robuste non ci facilitarono certo l'impresa. Ma la vera e propria passione che ci lega alle piante carnivore ha fatto si' che, anno dopo anno, cominciassimo a cercare, procurarci e leggere (tutto con gran fatica) libri stranieri, a comprare piante all'estero (o nell'unico vivaio in Italia che vende piante carnivore: Piante Esotiche Marsure, in provincia di Udine), a incontrarci o scriverci o telefonarci sempre piu' spesso.
Era ovvio che queste poche persone che cercavano un punto di riferimento fossero bramose di conoscersi, di scambiare opinioni e informazioni tra loro. E cosi' si e' venuto a creare un nucleo di "veterani" che hanno attirato a se' molti neofiti e, nel corso degli ultimi anni, si e' cominciato a sentire l'esigenza di creare un'associazione, visto anche che ormai eravamo fra gli ultimi del pianeta a non averne una.

Nel dicembre 1997 venne organizzato un meeting, con circa cinquanta persone, proprio nel vivaio di Udine, dove ebbi l'incarico di spiegare quali potevano essere le basi e le aspettative per la nascita dell'AIPC.

Usciva quindi nel gennaio '98 il primo numero dell'AIPC-News, organo di informazione trimestrale che voleva costituire un modo concreto per metterci tutti in contatto."


"Esistono oltre 600 specie di piante carnivore.
Tutte meravigliose." (M. Catalano)

Ultimo aggiornamento (Giovedì 30 Settembre 2010 16:56)