Vi e' mai successo di fermarvi in contemplazione davanti ad una pianta carnivora, e di sorprendervi a pensare ai motivi per cui sono cosi' affascinanti?
Prendete la dionea: creatura dall'aspetto decisamente poco vegetale, si muove, sa "contare", insomma, è davvero straordinaria... poi posate gli occhi su una drosera, scintillante di colla in controluce, o sulla livrea ardita e raffinata di una sarracenia, sull'aria apparentemente innocua e disarmata di una pinguicola o, ancora, sullo spaventoso armamentario di denti e artigli e creste di una nepenthes. Ogni specie, ogni singolo esemplare, ha qualcosa di speciale che vi fa dire "ecco, questa pianta mi piace proprio!".

Forme, colori, profumi, meccanismi: qual è il segreto del fascino di specie carnivore cosi' diverse? E, soprattutto, come descrivere l'incanto che tale fascino procura?

La raccolta carnivora si propone di rispondere proprio a questa domanda qui sopra, attraverso il contributo di quanti più appassionati possibile, e vuol essere soprattutto un modo per parlare di piante carnivore, in forme nuove e personali. Questo è quindi l'invito che vi lanciamo:
raccontateci, con le vostre parole e col vostro stile, e nella forma che più vi piace, la vostra pianta preferita, quella che avete da sempre o quella che non osate nemmeno desiderare!

Non importa che abbiate o meno quella pianta, o se sia come la descrivete, e nemmeno se esista; quel che conta sarà dare libero corso alla propria vena poetica, ed esprimere il proprio amore per le piante carnivore, contribuendo a creare una galleria di racconti carnivori che guarda guardare alle nostre piante con un occhio che non sara' scientifico, ma forse non meno ricco di intuizioni.
Tutti gli scritti pervenuti verranno pubblicati su questo sito Internet; tutti, soci e non, possono partecipare, anche chi non ha mai avuto una pianta carnivora, né sentito parlare di AIPC.
Cosa mandare?

Potete mandare racconti, poesie, haiku (una poesia costituita da tre versi di cinque, sette e ancora cinque sillabe; la tradizione vorrebbe che questa composizione contenesse almeno una parola ad evocare una stagione dell'anno), pensierini... libertà assoluta sulla forma. Sono gradite foto e/o disegni di accompagnamento al vostro piccolo capolavoro. Se desiderate arricchire il pezzo con un'immagine, mettetevi in contatto con noi e faremo il possibile per fornirvela.

C'è una scadenza?

No, nessuna scadenza! La raccolta ha carattere permanente e cosi' anche la partecipazione.
Partecipare

Mandate la vostra opera all'indirizzo Concorsi AIPC; avrete automaticamente diritto alla pubblicazione sul sito, e darete l'assenso all'eventuale pubblicazione anche su altre opere di AIPC.

Se avete dubbi, domande, proposte di qualsiasi tipo, scrivete allo stesso indirizzo. Ma ora prendete la penna in mano... aspettiamo i vostri racconti!


I RACCONTI CARNIVORI PRESENTATI

Nepenthes: travolti da un insolito destino nel verde oceano del Borneo (Giuseppe Misseri)

Un sogno lungo una vita (Chiara)

Rime carnivore: dedicate a... loro (Daniele)

Dionaea muscipula: come ti contesto Artistotele (Andrea)


Ossimoro, o l'aria polverosa della palude (Graziano Fiocca)

Versi fugaci su esseri voraci (Domenico)

Dispettose principesse (Graziella Antonello)

Le piante di Luigino (Luca)

Grovigli e Serpenti (Simona Castelli)

Dionea: un acrostico (Davide)


Ultimo aggiornamento (Martedì 06 Luglio 2010 15:42)