Statistiche
Visite Oggi: 31
Visite Ieri: 201
Visite nel mese: 4953
Visite totali: 402125
Stats dal: 2002-01-01
Social
Home MiPiacePerchè

Rime carnivore: dedicate a... loro

Le piante carnivore, si sa, sono in grado di accendere forti passioni ed ancor di piu' la fantasia di chi le guarda, come dimostra questa raccolta di rime, ognuna in onore di un diverso genere, ed in grado di guardarne con occhi nuovi e sorpresi qualche tratto particolare.

Autore: Daniele


DIONEA RIBELLE
Dionea - tu come tutte le tue compagne carnivore alla natura ti ribelli
lei egoista in un terreno acido e inutile ti ha lasciato
ma tu, piena di vita ti sei ribellata e incontro ad essa sei andata.

Tondeggianti e colorate fauci hai rivolto verso il cielo oggi
nella speranza che qualche mosca il tuo nettare vitale assaggi
lei... debole e indifesa si lascia attirare dal tuo profumo
ma la tua lotta per la vita continua e in una morsa inevitabile la chiudi
lei si rotola, si lamenta, cerca la luce per scappare da te con il suo canto
tu la senti - ti arrabbi - e la soffochi con il tuo pianto.

Il rimorso vive in te perché la natura niente ti ha dato
ma questa è la tua vita vivila e accetta il tuo fato


CEPHALOTUS SCONOSCIUTO
Cephalotus, sei la pianta più intrigante e strana!
facciam di tutto per te... ma tu resti nana
non sappiamo per certo la tua provenienza
ma egualmente di te non riusciamo a star senza,
con i tuoi boccali ripieni di vita
tu tutto assorbi e ti lecchi le dita,
rosso, verde, violastro screziato
i tuoi colori abbiam sempre amato
strano, lento e un po' sconosciuto
a tutti noi sei sempre piaciuto.

Ci fai soffrir quando ti abbracci all'oidio...
noi disperati cerchiamo invano
di salvarti la pelle con il metodo più strano
un buco ci lasci se ti vediam morire
ma l'amore per te non potrà mai finire


SARRACENIA CRUDELE
Sarracenia, pianta semplice con mille incroci
dai tuoi ascidi si sentono le voci.

Tante prede riesci a catturare
ma mai nessuna la vai a cercare
in alto mostri un grande cappello
che quando piove tu usi ad ombrello,
verso il cielo cerchi le prede
e nei tuoi ascidi si appoggian con fede,
loro si rotolano, urlano, piangono
ma nel tuo ascidio lungo si infangano
ormai è giunta la loro sorte...
tu le hai portate... verso la morte


DROSERA COLLOSA
Drosera... intrighi tutti grandi e piccini
e se ti muovessi mangeresti panini
a volte ti rotoli cercando invano
di stringer la preda nel modo più strano,
verde, o rossa, tu ti colori
e in primavera ci dai mille fiori
colla produci per stare in vita
e ogni giorno ci incolli le dita,
strana tu sei e rider ci fai
ma nei nostri vasi non mancherai.


HELIAMPHORA INTRIGANTE
Heliamphora difficile e intrigante come non mai
noi speriam sempre che bene vivrai
lo sfagno vivo vuoi sempre attorno
se vuoi ti serviamo come contorno
a parte gli scherzi tu sei stupenda
e non m'interessa quanto io spenda
basta averti nella mia collezione
e farti crescer più che benone.

Ascidi aperti fai, sempre più in alto
e pieni d'acqua poiché piove tanto...
cresci verde e lentamente
ma sarai sempre nella mia mente

PINGUICULA STRANA
Pinguicula: verde tu sei qualunque tu sia
ognuno dice "perché non è mia..."
fiori viola mostri in primavera
e della tua colla sei sempre fiera,
sei quasi sempre a mo' di rosetta
forse vuoi essere bella e perfetta
di tante specie e tipi tu sei
ma quale sia non si sa mai,
di radici inoltre non ne vuoi sapere
appoggiata tu stai e vuoi solo bere
strana tu sei perché non si sa
ma nei miei vasi lei ci sarà


NEPENTHES ESOTICA
Nepenthes, sbalordire la gente a te piace assai
ma senza ascidi impazzire ci fai.

Vuoi umidità caldo e tepore
Tra un po' vorrai... persino il vapore.

Candidi ascidi a bicchiere tu fai
che per le api sono dei gran guai
il tuo nettar girar la testa gli fa,
Modestamente perché non si sa.

Grandi, belli, colorati in estate
e grazie a questo ti fai gran scorpacciate.

Per rara e costosa o semplice tu sia
Una per forza... dev'esser mia!



DARLINGTONIA CANDIDA
Darlingtonia, sei un vero cobra però vegetale
e che alle mosche fa pur sempre male,
la gente impazzisce purché tu viva
perfin poesia vuoi ti che scriva...

Le radici vuoi avere sempre al fresco
perché tu dica "sto bene e cresco"
lunghi baffi sotto tu sporgi
modestamente non te ne accorgi,
prede indifese cercan di uscire
ma negli stoloni le lasci sparire,
candida verde o rossastra tu sei
forse sei anche figlia di dei

Ultimo aggiornamento (Lunedì 07 Dicembre 2009 09:30)