Progetti di conservazione


L'Associazione Italiana Piante Carnivore non limita la propria attivita' al mero scambio di informazioni e materiale tra soci e alla semplice coltivazione di queste splendide piante.

AIPC infatti si prefigge anche degli obiettivi a lungo termine, decisamente piu' ambiziosi, e piu' impegnativi, che mirano non tanto a migliorare le tecniche di coltivazione di chi e' gia' appassionato di carnivore, quanto a cambiare radicalmente alcune situazioni a livello italiano, come la salvaguardia delle nostre specie di piante carnivore.

Come detto, obiettivi impegnativi, che necessiteranno di persone che vi si dedichino anima e corpo, di un coordinatore e di raccolte fondi da parte dell'AIPC. Obiettivi, pero', che, se raggiunti, lasceranno un segno molto preciso a livello nazionale.

Il progetto, per ora, si articola in due fasi:

1- rilevazione delle piante carnivore in Italia e compilazione di un database aggiornato

2- progetti di salvaguardia di piccole aree definite direttamente sul "campo":

Progetto Sfagneta di Buti / (english)

Progetto Cerbaie / (english)

Progetto "Conservazione piante carnivore italiane"

Progetto "Meadowview Biological Research Station"

Progetto "Splinter Hill Bog"


Nel primo numero del magazine del 2014 Giulio Pandeli ci descrive dettagliatamente il progetto conservazione di AIPC, con ben 64 pagine e foto spettacolari, arricchito anche con le schede fotografiche di tutte le piante carnivore italiane.


Chiunque fosse interessato e volesse avere maggiori informazioni in merito, può richiedere tale magazine tramite il servizio arretrati AIPC.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 27 Marzo 2017 10:35)